Psicoterapia di Gruppo

La psicoterapia di gruppo è un percorso terapeutico che ha come caratteristica principale il fatto che le sedute non siano individuali (il paziente con lo psicoterapeuta) ma avvengano in un contesto di gruppo di pazienti, opportunamente selezionati dallo psicoterapeuta. La psicoterapia di gruppo infatti non è adatta a tutte le situazioni di disagio psicologico e qualora sia opportuna per quella particolare persona, un gruppo non equivale ad un altro: è necessario che quella persona sia adatta a quel gruppo e quel gruppo a quella persona. Il gruppo è condotto da uno psicoterapeuta che abbia una specifica formazione nel lavoro con i gruppi di psicoterapia (e non solo una formazione al lavoro clinico individuale). Questo perché non si tratta di una suddivisione del tempo e dell’attenzione dello psicoterapeuta tra tutti i pazienti, bensì di un percorso che, pur avendo naturalmente sempre come scopo la cura e il benessere psichico del singolo, utilizza come strumento di cura il gruppo con i suoi fattori terapeutici peculiari (tra cui la risonanza emotiva tra i membri che ne fanno parte, la specularità all’interno del gruppo). L’analisi delle dinamiche che accadono nel gruppo, e l’esame del ruolo e della posizione del singolo rispetto ad esse permettono di comprendere più a fondo e di trasformare, grazie ad una maggior consapevolezza, le problematiche di ogni paziente.

L’esperienza del gruppo costituisce uno spazio all’interno del quale i pazienti, spesso accomunati dalla stessa sintomatologia, possono confrontarsi liberamente sui loro vissuti, stati d’animo e dinamiche relazionali emergenti, superando il senso di solitudine che spesso accompagna il disagio psicologico. Attraverso il confronto mediato dal terapeuta è possibile giungere alla risoluzione, trasformazione e comprensione della patologia. Tale intervento può essere associato alla terapia individuale.